Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

La società italiana nel dopoguerra

La società italiana nel dopoguerra

Le tante riforme sociali e politiche attuate o promesse durante la guerra e nell’euforia dell’immediato dopoguerra dovevano scontrarsi con le difficili condizioni economiche in cui il conflitto aveva precipitato l’Europa.  In Italia, i problemi della riconversione dell’apparato produttivo, le dimensioni ...

Leggi tutto

Le opportunità sociali della guerra

Le opportunità sociali della guerra

Tra gli effetti più immediati della guerra in tutti i paesi belligeranti vi furono un impetuoso sviluppo industriale  e un massiccio intervento dello stato nell’economia.  Le enormi risorse ed il gigantesco sforzo produttivo necessari a mantenere e ad armare milioni di soldati costrinsero gli ...

Leggi tutto

Enigma Caporetto

Enigma Caporetto

Le dimensioni della sconfitta italiana a Caporetto sono tali da suscitare immediatamente interrogativi che sono ancora oggi oggetto di acceso dibattito tra gli storici.  Due anni di conquiste territoriali, ottenute al prezzo di decine di migliaia di morti, vengono spazzate via in poche ore e, cosa ...

Leggi tutto

Rommel e le infiltrazioni

Rommel e le infiltrazioni

Nel 1917 Erwin Rommel ha il grado di tenente nell’esercito tedesco e comanda due compagnie del battaglione di montagna del Wurttemberg.  Nel corso della battaglia di Caporetto,  guida i suoi 400 uomini in un’operazione da manuale, applicando la nuova tattica dell’infiltrazione oltre le linee nemiche, ...

Leggi tutto

Badoglio a Caporetto

Badoglio a Caporetto

Pietro Badoglio, che ancora non ha portato a termine l’ordine di Cadorna di spostare la sua diciannovesima divisione a ovest dell’Isonzo, in posizione difensiva,  il 23 ottobre del 1917, alla vigilia dell’attacco austro-tedesco,  decide di  spostare  il suo comando in un villaggio di fondo valle.  ...

Leggi tutto

Pietro Badoglio

Pietro Badoglio

Durante la battaglia di Caporetto Pietro Badoglio è a capo del XXVII corpo d’armata che presiede  un settore del fronte strategicamente fondamentale.  Il suo  cedimento è tra le ragioni dell’immediato sfondamento austro-tedesco.  Ciononostante, il neo generale  esce dalla disfatta con una medaglia ...

Leggi tutto

Le Grandi Illusioni del 1916

Le Grandi Illusioni del 1916

La terza puntata della Grande Guerra racconta la terribile escalation militare del 1916, anno in cui appare ormai evidente a tutti il carattere totale della guerra in corso.  Sul fronte occidentale si combattono le battaglie di Verdun e della Somme, compare per la prima volta il carro armato e i gas ...

Leggi tutto

Il dopoguerra e l`autoritarismo

Il dopoguerra e l`autoritarismo

Lo stato di guerra ha cambiato lo spirito pubblico, limitando sempre piu` la liberta` dell’individuo e allargando i poteri dei governi e degli stati. Dalla Russia, in preda alla guerra civile e alla carestia, l’autoritarismo dilaga in buona parte d’Europa, prendendo forme diverse da paese a paese.  ...

Leggi tutto

Il diktat

Il diktat

Il 7 maggio 1919 vengono rese note le durissime condizioni del diktat che le potenze vincitrici intendono imporre alla Germania.  La reazione tedesca e` indignata ma il paese e` impotente e ridotto alla fame.  Gia` all’indomani dell’armistizio, tre armate di occupazione sono entrate in territorio ...

Leggi tutto

la fine della guerra

la fine della guerra

L’11 novembre. dopo la resa della Germania, entra in vigore l’armistizio di Compiègne .  La guerra e` finita, ha coinvolti 31 paesi e mobilitato 50 milioni di uomini.  E` costata la vita  a piu` di 10 milioni di soldati.  Il mondo tira un sospiro di sollievo.  “L’incubo della morte imminente e` scomparso, ...

Leggi tutto